Liebster Award, parte seconda

Dopo il Liebster Award 2016 venne il Liebster Award 2017. Grazie alla citazione da parte di un bel blog che sono contentissima di seguire e che consiglio, vale a dire Fatti di scritti (seguitelo anche voi).

In quanto a me con le nomination ho già dato, ma vado pazza per i questionari e quindi in questa sede risponderò alle domande poste dall’autrice di Fatti di scritti e riporterò le sue noms con tanto di (sentite) motivazioni.

LE MIE 11 RISPOSTE

  1. Dolce o salato? Salato.
  2. Cosa ti fa più arrabbiare in assoluto? Le ingiustizie, la presunzione, la mancanza di delicatezza.
  3. Se fossi un libro, che libro saresti? Rose Madder di Stephen King.
  4. Qual è il posto più bello che hai visitato? Amsterdam.
  5. L’ultima canzone che hai ascoltato? Wide Open dei Chemical Brothers.
  6. A cosa non potresti mai rinunciare nella vita? Alla scrittura, a circondarmi dei miei amori e alle patatine fritte 🙂
  7. Cosa non deve mai mancare nella tua dispensa o nel tuo frigo? Un pezzo di pane napoletano.
  8. Il tuo sogno nel cassetto? Due cuori, una capanna, pubblicare tanti libri e vincere le mie paure.
  9. Se potessi vivere la vita di qualcun’altro, chi sceglieresti? Werner Herzog, per vedere il mondo coi suoi occhi.
  10. Un film che non ti stanchi mai di guardare? Gattaca di Andrew Niccol.
  11. Quali sono le tre cose di cui non puoi fare a meno quando esci? Trucco, telefono e il mio fidato lettore mp3.

GLI 11 BLOG NOMINATI DA FATTI DI SCRITTI (e le sue motivazioni)

  1. Out of Window, per l’onestà con cui esprime la sua opinione | 2. Mandorla, perché condividiamo la passione per la scrittura | 3. Mileggiunastoria, perché adoro i libri di cui racconta | 4. La finestra di Hopper, per ciò ci cui parla e per come lo fa | 5. #Postasfoglia, perché ami il caffé e quindi non posso non amarti | 6. Untrenoallalba, perché il suo stile mi è entrato dentro | 7. Marta Mancini, adoro le illustrazioni che sceglie | 8. Gypsitudine, foto e parole bellissime | 9. cultura18, tante facce tanti argomenti | 10. rAbDo, perché le palestre di pensieri sono cosa rara | 11. A meraviglia, perché l’autoironia è importante
Annunci

2 pensieri su “Liebster Award, parte seconda

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...