FEFF19: Survival Family, l’amore e il blackout globale

Primo diario del Far East Film Festival 19!

CineFatti

Lo sforzo di arrivare al Far East Film Festival di Udine è sempre ripagato dall’atmosfera di totale entusiasmo per il cinema che vi si respira, senza divisioni né snobismi di sorta. Come – almeno secondo noi – dovrebbe sempre essere.

Alla nostra terza volta al FEFF possiamo dunque confermare –  non che ce ne fosse il bisogno ma ci fa tanto piacere ribadirlo – la qualità del lavoro svolto da Sabrina Barracetti, Thomas Bertacche e tutto lo staff della kermesse udinese. Che quest’anno può vantare anche un design grafico di notevole impatto, in grado di dare un tocco di classe in più ai tanti gadget donati o venduti durante la manifestazione, oltre che alla veste del Teatro Nuovo, il centro del festival.

Per la sua diciannovesima edizione il Far East non punta sull’effetto grande nome (à la Joe Hisaishi) ma sulla consueta e gradevole varietà della sua selezione cinematografica. Quella…

View original post 305 altre parole

Annunci

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...